Risultati di ERREDI differenziata record con l'80 per cento a Pianopoli

28 giugno 2011 21:52Aggiunta da ErrediWeb

 

E' quanto dichiara il sindaco Cuda: fra i primi comuni italiani Il sindaco spiega che così si salva l'ambientee si risparmiano i fondi dell'ente municipale.
«Siamo all'80% della raccolta differenziata e questo significa che la popolazione sta collaborando totalmente». Tira le somme il sindaco Gianluca Cuda che ha esaminato la situazione nel suo complesso dopo «l'aggiunta», a partire dai primi mesi di quest'anno, della raccolta differenziata dell'umido.
Al ritiro separato di carta, alluminio e vetro infatti, ad inizio dell'anno si è unita anche la raccolta "porta a porta" dei rifiuti organici: residui di cucina e affini. In giorni stabiliti gli operatori municipali prelevano direttamente a domicilio i sacchetti colorati in cui sono depositati i rifiuti in maniera distinta. Su ogni involucro è fissata un'etichetta che serve ad identificare le famiglie e le tipologie degli scarti: il tutto ritirabile negli uffici comunali in cui è stata allestita pure una banca dati (ERREDI) .
«Il meccanismo semplicissimo», ha proseguito il sindaco, «e naturalmente l'alto senso civico dei concittadini sono riusciti a coinvolgere la popolazione ed i benefici sono sotto gli occhi di tutti. Le strade, tanto per citare un esempio, sono state liberate dai cassonnetti dell'immondizia che costituivano un brutto arredo urbano e spesso erano causa di cattivo odore».
I vantaggi sembra non siano legati esclusivamente all'immagine, ma ricadono anche in una sfera economica.
«Con questo sistema», ha spiegato ancora Cuda, «il risparmio è notevole. Basti pensare che in una settimana, rispetto a quando i rifiuti terminavano in discarica e dunque non più tardi di qualche mese addietro, i costi si riducono di circa il 70%. Speriamo che altri comuni calabresi si adeguino. Le soddisfazioni peraltro sono molteplici. Oltre ad una corretta educazione ambientale, sui rifiuti solidi urbani Legambiente ci ha fatto sapere che con queste percentuali di raccolta siamo tra i primi in Italia. Un orgoglio che sento di condividere con tutta la popolazione».
(Fonte Gazzetta del Sus)


Condividi: facebook twitter linkedin myspace technorati yahoo google reddit wikio okno del.icio.us Digg Segnalo

InviaInvia
 StampaStampa PDFPDFLetture 3163, stampe 1329 ©