Differenziare l'Alluminio

16 marzo 2011 15:51Aggiunta da ErrediWeb

 

immagineL’alluminio è un metallo che si usa per fare moltissime cose, perché ha tante proprietà.
Ad esempio non è magnetico e pertanto viene molto utilizzato nelle radio e in altre apparecchiature elettroniche (radar, stereo) che potrebbero essere disturbate da fenomeni di magnetismo; è leggero in quanto pesa circa un terzo del rame, del ferro e dell’acciaio ma, soprattutto quando si trova in lega, è resistente quanto quest’ultimo; è resistente alla corrosione, non arrugginisce, perciò dura a lungo ed è particolarmente adatto a contenere acqua o altre sostanze chimiche non particolarmente aggressive; conduce velocemente il calore, perciò è ideale per essere utilizzato per fare pentole e batterie da cucina, caffettiere, thermos, tostapane, tortiere, vaschette per ghiaccio, scaldabagno a gas, boilers, forni, ferri da stiro, condizionatori d’aria, radiatori, caldaie, stufette; inoltre riflette la luce, e pertanto è utilizzato negli impianti di illuminazione e per evitare la dispersione della luce e favorire così il risparmio energetico.
Inoltre l’alluminio è riciclabile all’infinito senza mutare le sue caratteristiche.
Dopo l’ossigeno e il silicio, l’alluminio è il terzo elemento più presente sulla terra; eppure, è il più giovane tra i metalli di uso industriale, essendo stato prodotto per la prima volta su scala industriale, solo poco più di cento anni fa.
L’alluminio è presente nella crosta terrestre in forma di composti vari e ne costituisce circa l’8% in peso. Il più significativo tra i minerali che lo compongono è la bauxite, che si trova principalmente nelle aree tropicale e subtropicale.
L’alluminio esiste in quantità potenzialmente sufficienti a durare tanto a lungo quanto l’umanità: le riserve conosciute di bauxite ci consentirebbero di andare avanti per tremila anni all’attuale tasso di consumo e la scoperta di nuovi giacimenti procede ad una velocità doppia dei quella del consumo.
Tuttavia, mentre la materia prima è di facile estrazione, il processo per isolarne il contenuto in alluminio è alquanto complesso e pertanto molto costoso.
Riciclare l’alluminio consente di risparmiare il 95% dell’energia necessaria per produrlo dal minerale.
Ecco i motivi per i quali è necessario riciclare l’alluminio. E il processo di riciclo può avvenire soltanto se a monte tutti noi lo differenziamo secondo le indicazioni fornite dai nostri comuni


question COSA DIFFERENZIARE
lattine in alluminio, carta stagnola, vaschette di alluminio, scatole e contenitori in banda stagnata per alimenti, bombolette per alimenti (es. panna, maionese) tappi e coperchi metallici, bombolette per prodotti per l'igiene personale (purchè senza gas infiammabili o CSC), stampi per dolci in metallo, dispensatori per salse, barattoli per alimenti in polvere, parattoli del caffè, cerchioni di biciclette, padelle, fogli di alluminio che rivestono le cioccolate, coperchietti dello yogurt, contenitori per la congelazione


Sciacqua i contenitori prima di buttarli per limitare i cattivi odori e puliscili da altri eventuali residui.


Condividi: facebook twitter linkedin myspace technorati yahoo google reddit wikio okno del.icio.us Digg Segnalo

InviaInvia
 StampaStampa PDFPDFLetture 5801, stampe 1051 ©